Preghiera per un’Anima che sta partendo


PREGHIERA PER UN’ANIMA CHE STA PARTENDO

” AMATA PRESENZA DI DIO “IO SONO” DENTRO IL CUORE DI   ​………..AMATO ARCANGELO MICHELE E I TUOI ANGELI DI LIBERAZIONE!”’
Ti chiediamo di ricevere questa amata anima, liberala da tutti gli attaccamenti della Terra e dalle catene della creazione umana. Portala rapidamente a uno dei grandi Templi della Misericordia e dell’Amore, e di lì purificala dagli effetti delle creazioni umane attraverso i secoli, prima che sia chiamata a comparire davanti ai Saloni del Giudizio.
Perdonala. Perdonala. Perdonala. Oh eterno Padre dell’Amore e della Misericordia!
Amati Angeli della Luce! Vi chiediamo di andare con lei fino dentro i Saloni del Karma e di rimanere vicino a lei.
Amati Maestri dell’Amore e della Sapienza! Vi chiediamo di apparire e di mantenervi come padrini per la sua corrente di vita, quando si pronunci il suo nome, si apra e si legga il suo libro dei ricordi.
Io offro nel Suo nome l’Amore e la Luce del mio Amato Cristo Interno, e chiedo che sia assegnata ad un’aula di grande Luce e che, ai piedi dei Maestri dell’Amore e della Sapienza, apprenda rapidamente la Legge dell’Armonia, dell’Amore e della Pace, che è la volontà di Dio per tutti i Suoi figli.
Lascia che il Giudizio con la Giunta Karmica sia temperato con la Misericordia!
Permetti che la Luce perpetua del suo Cristo Interno illumini il suo cammino!
Permetti che il suo spirito si elevi, nelle ali dell’Amore, alle ottave di Luce e se è possibile permettile di completare lì il suo ciclo di vita, libero per sempre, dalla ruota della nascita e della morte!
Se la Legge della sua corrente di vita chiede una reincarnazione, che possa rincarnare in una famiglia di grande Luce! Possa lei compiere rapidamente il suo Piano Divino e la causa del Cristo Cosmico possa essere promossa dalla sua presenza in questa Terra.
Amato Signore Michele! Nel nome di questa amata anima, accetto la tua promessa di liberazione.
Ti ringrazio! Così sia!
Arcangelo Michele
(Tratto dal libro “Difensore della Fede”)

 

1 Comment

  1. Il cervello nel petto.
    Quando vedo un bambino scalzo, sento tutti i bambini del mondo scalzi.
    Quando vedo una donna incinta, sento tutte le donne del mondo che sono incinte.
    Quando vedo un albero abbattuto, sento tutti gli alberi del mondo abbattuti.
    Quando gli occhi sono alla ricerca… che si sentono luce?… gli occhi. Ci sei?. Non…
    I nervi ottici sono?. Non…
    Sono le cellule di cervello?… dove questi?
    Puoi trovare!
    -Sei fuori. Dietro il cranio.
    Si, il sentidor, non è il corpo di carne!!!
    Chi sente la luce, il sapore, il suono? Chi è che lo sente?
    Il cervello è un decelleratore della mente.
    Il cervello è un attenuatore del potere mentale.
    La mente, si accelera nel petto. Nel cuore?… in quanche ghiandola?… dove si accelera? Non m’interessa.
    Albert Einstein non fu intelligente, sí fu gravemente stupido. Probabilmente autistico.
    Sigmund Freud, Charles Darwin, Isaac Newton… ecc. furono stupidi nel non avvertire che la capacitá di cognizione solo in una piccola proporzione radica nel cervello.
    Cos’è essere intelligente? Cos’è intelligente? Essere veramente intelligenti deve includere indiscutibilmente il saper essere degno dell’interlocutore. L’avvertire la capacità della cognizione dell’interlocutore. Essere positivo per tutta la “natura umana”, tutta in tempo (storia) e spazio.
    La società è un “Ente” dove le soluzioni isolate non esistono. La natura è un “Ente” nel quale le soluzioni isolate non esistono. Ejsempio: Non posso avere, a casa mia, un tomogrado computerizzato nel caso in cui mio figlio sia vittima di un incidente… un trauma cranico.
    “LA SEPARATIVITÀ NON ESISTE”
    I pronomi: io, tu, lui, sono un preconcetto del cervello. Io, da adolescente, ho letto tutti i libri di Lobsang Rampa e cosí ho potuto sperimentare l’uscire dal mio corpo fisico in ció che chiamiamo “viaggio astrale”. Perfettamente sveglio. Assolutamente verificato.
    Oggi non lo faccio giacché il corpo astrale è incredibilmente leggero ed il piú minimo sentire si trasforma in movimento. Non è conveniente uscire dal corpo, con il più piccolo dei sentimenti negativi.
    La formazione universitaria è un riempirsi di convinzioni intellettuali. È mera dogmatizzazione. Ci si laurea essendo dei piccoli pappagalli.
    Ammiro il “Principio di Falsabilità” di Karl Popper. … La semplicità dell’”Analisi Transazionale”
    Ricardo Blanco Ambrosius.
    (Traduzione: Eleonora Sallemi)

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *