Riguardo ai viaggio astrali e in coscienza – Maestro El Morya

LA FUNZIONE DEI CORPI INFERIORI

Per comprendere meglio gli avvenimenti del viaggio in coscienza, dobbiamo osservare i corpi inferiori e le loro rispettive funzioni. Ogni discepolo dovrebbe sapere quello che succede quando lascia volare la sua coscienza senza direzione…

Il corpo Eterico, o corpo Vitale, è l’involucro che avvolge il corpo fisico, è l’energia, la forza e la vitalità. Questo è anche deno- minato subcosciente e conserva la memoria del passato. Dobbiamo imparare ad essere il signore dei ricordi, non permettendo che essi predominino nella nostra coscienza. Questo non vuol dire che dob- biamo reprimerli, al contrario, tocca a noi (secondo le nostre possi- bilità) trasmutarli con il Fuoco Violetto purificatore.

Il corpo Emozionale o Astrale deve essere anche sublimato per ottenere dei benefici nel corso della nostra evoluzione spirituale. Con questa, esso diventa più sensibile agli impulsi più sottili del nostro Sé Reale. Quanto più elimineremo le sostanze grossolane che furono accumulate per l’avidità, per i bassi desideri, ecc., tanto più purificheremo questo veicolo. Se avremo l’abitudine di coltivare idee e sentimenti nobili e altruistici, se promuoveremo lo sviluppo della facoltà di amare, più facilmente potremo captare in coscienza, gli avvenimenti dei Regni Interiori e portarli nella coscienza quoti- diana. Tutto dipende dai nostri sentimenti puri e sublimati, per portare quello dai Regni Interiori.
Durante il sonno notturno, si proietta dal nostro corpo fisico, il corpo Emozionale accompagnato dalla nostra coscienza. Se si tratta di persone di poca o nessuna evoluzione spirituale, la coscienza fluttua sopra il corpo fisico, mentre nelle persone altamente evolute, essa (la coscienza) è attenta e agisce nel mondo astrale.

Da qui traiamo le rivelazioni come parte di un sogno o di una visione, principalmente nell’istante dei secondi all’ora del risveglio. È pure ammissibile portare qualche saggezza che si instauri nella coscienza esterna.

La persona altamente evoluta consegue il dominio totale su questi corpi e penetra con essi coscientemente nel mondo astrale più basso, al fine di agire in quell’ambiente, portando aiuto a quelli che lo necessitano, senza che il sogno interferisca nella sua coscienza.

La sfera o il piano del pensiero, o Mentale, così come il piano Astrale, è composto da sette livelli, dal più basso, con vibrazioni più lente, fino al più alto con vibrazioni più sottili o accelerate. Gli ultimi tre gradi del corpo mentale sono chiamati, piano mentale superiore (il Corpo Causale). Questo è il piano dell’Idea Divina, la sua vera Dimora, alla quale ritorneremo innumerevoli volte dopo ogni incarnazione e dopo aver attraversato le altre sfere.
Il nostro corpo del pensiero (mentale inferiore), ci unisce alla Mente superiore (il Corpo Causale).
Questa unione diventa IL PONTE DI LUCE VIVENTE E COSCIENTE.
Tutti coloro che già passarono per IL PONTE DI LUCE VIVENTE, mai perderanno la COSCIENZA DEL CORPO CAUSALE.

Il nostro apparato fisico del pensiero, il cervello, capta appena una piccolissima parte di quello che è il nostro vero Essere spirituale.
Rinomati pensatori, filosofi, geni in vari campi di attività, conseguirono attraverso il cervello fisico,
il raggiungimento di piani abbastanza elevati, traendo con sé pensieri e idee creative.
Per questo motivo è importante mantenere in ordine la nostra struttura corporea, sublimandola affinché il nostro cervello sia più ricettivo alle vibrazioni sottili delle sfere più elevate.
Sappiamo che nel cervello di una persona comune, appena una decima parte delle sue capacità è attiva e usata. Abbiamo pertanto un novanta per cento di riserva che vale la pena incentivare.


Maestro El Morya dal libro Templi di Luce, Ed. Italica.

Corso presenziale e on-line: 
Sogni, Viaggi Astrali e Ghiandola Pineale  
Milano, domenica 25 giugno dalle 10 alle 18 con Raul Micieli e Mara Ferracini

Per info sul corso sui Viaggi Astrali clicca sul link sotto.

https://www.metafisicaitalica.it/incontri/sogni-viaggi-astrali-e-ghiandola-pineale-milano-domenica-25-giugno-dalle-10-alle-18-con-raul-micieli-e-mara-ferracini/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi il post con i tuoi amici